SELECT p.id as id, p.fk_id_user, p.fk_category, DATE_FORMAT(p.data, '%d.%m.%Y') as data, DATE_FORMAT(p.data_inizio, '%d.%m.%Y') as data_in, DATE_FORMAT(p.data_scadenza, '%d.%m.%Y') as data_out, p.data_inizio, p.data_scadenza, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_titolo,'it','it') as titolo, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_abstract,'it','it') as estratto, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_text,'it','it') as corpo, p.url_picture, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_mk,'it','it') as metakey, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_md,'it','it') as metadesc, c.cat_it as cat FROM ar_posts p INNER JOIN ar_posts_categorie c ON p.fk_category = c.id WHERE p.published = 1 AND p.id = 0000000604
demo
ITA | ENG

Artistar - logo
demo

FILIPPO MINELLI, PAYSAGE

Inizio evento 00.00.0000


articoli pubblicati: 4
opere pubblicate: 0

FILIPPO MINELLI, PAYSAGE

 

UNA è lieta di inaugurare la sua nuova sede con Paysage, mostra personale di Filippo Minelli.

Paysage è il risultato di quindici anni di osservazione del paesaggio contemporaneo, sia naturale che digitale, ed è un percorso scandito da installazioni, sculture, fotografie, scannerizzazioni e stampe tridimensionali, frutto di viaggi e periodi di residenza in luoghi lontani e apparentemente slegati tra loro: Russia, Florida, Mauritania, India, California, Bhutan, Sud Corea, Mali, Cina, Paraguay, Mongolia, Cambogia e Unione Europea. Il fil rouge è l’interesse di Minelli per le aree di confine, geografiche o ideologiche, per gli aspetti politici ed estetici dello spazio pubblico, per il paesaggio e la sua rappresentazione, spesso distorta dalla propaganda politica e dalla comunicazione commerciale.

La mostra indaga, infatti, i cambiamenti del paesaggio internazionale dopo decenni di globalizzazione, riflettendo sull’estetica che accomuna gli angoli più disparati del pianeta e ragionando sul concetto di identità e appartenenza. Paysage racconta della generazione di Minelli, cresciuta fra la periferia, intesa anche come stato esistenziale, e gli aspetti esotici della comunicazione globale dopo l’arrivo di internet. A partire da quella che il geografo Francesco Munoz chiama ‘urbanalizzazione’, ovvero l’appiattimento delle specificità locali a favore di una nuova estetica trans-nazionale, l’artista costruisce il suo personale codice espressivo caratterizzato dall’incontro schizofrenico di linguaggi.

Filippo Minelli (*1983, BS) vive e lavora fra Barcellona e Asunciòn, Paraguay. Il suo lavoro è stato presentato in diverse istituzioni nazionali e internazionali, tra cui: IMAL, Bruxelles; Manege, Mosca; Somerset House, Londra; Münchner Stadt Museum, Monaco di Baviera; Total Museum, Seoul; La Triennale di Milano; East Wing Biennial, Londra; ArtScience Museum, Singapore; Fundaciòn Loewe, Madrid; Museu do Som e da Imagem, San Paolo; Centro Cultural Recoleta, Buenos Aires; MACRO, Roma. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni come la Galleria Civica di Modena e Courtauld Institute of Art, Londra. ​
In contemporanea a Paysage, Filippo Minelli è tra gli artisti della mostra A cosa serve l’utopia, a cura di Chiara Dall’Olio e Daniele De Luigi, Galleria Civica di Modena, inaugurazione: 27 aprile 2018; mostra: 28 aprile - 22 luglio 2018.

 

Filippo Minelli, PAYSAGE

opening sabato 5 maggio 18:30 - 21:00
mostra 5 maggio - 28 luglio
martedì - sabato 16:00 - 19:00 e su appuntamento

 

UNA
via Sant'Antonino 33, 29121 Piacenza
www.unagalleria.com
i
nfo@unagalleria.com
339 1714400 | 349 3566535

 

forse ti interessano...

Interviewing Paulina Knapik

Paulina Knapik is a BA (Hons) in Silversmithing & Jewellery Design, a recent graduate of Glasgow ...leggi


YICCA 2013 Young International Contest of Contemporary Art

L’associazione artistica A.p.s. Moho è lieta di comunicare l'apertura ufficiale delle iscrizione al ...leggi


Aesthetics

Prende il via sabato 13 ottobre alle ore 18.00, a Roma, presso lo spazio espositivo di Arte Borgo ...leggi


CAROL RAMA - Seduzioni e Sortilegi

a cura di Marco Meneguzzo in collaborazione con la Fondazione Sardi per l’Arte Opening sabato 12 ...leggi


L'imperdibile mostra di Obey al PAN

Il Palazzo delle Arti di Napoli ospita dal 6 dicembre 2014 al 28 febbraio 2015 un'eccezionale ...leggi


Louise Nevelson

Conclusasi con grande successo il 21 luglio a Roma, la mostra dedicata a Louise Nevelson approda ...leggi


Interviewing Maria Kerrn Jespersen

Born 1963 in Copenhagen, Denmark, she settled in Stockholm, Sweden in 2004. She studied how to ...leggi


Outside the line

Tomoe Hikita, Alexi Marshall, Nazzarena Poli Maramotti, Anna Maria Schönrock Opening sabato 26 ...leggi




I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Artistar.it Ulteriori informazioni