SELECT p.id as id, p.fk_id_user, p.fk_category, DATE_FORMAT(p.data, '%d.%m.%Y') as data, DATE_FORMAT(p.data_inizio, '%d.%m.%Y') as data_in, DATE_FORMAT(p.data_scadenza, '%d.%m.%Y') as data_out, p.data_inizio, p.data_scadenza, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_titolo,'it','it') as titolo, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_abstract,'it','it') as estratto, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_text,'it','it') as corpo, p.url_picture, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_mk,'it','it') as metakey, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_md,'it','it') as metadesc, c.cat_it as cat FROM ar_posts p INNER JOIN ar_posts_categorie c ON p.fk_category = c.id WHERE p.published = 1 AND p.id = 0000000479
ITA | ENG

Artistar - logo
demo

“Ricercare”. Musica per immagini, senza confini.

Inizio evento 31.01.2017 | Fine evento 05.02.2017


articoli pubblicati: 0
opere pubblicate: 0

Autore il 31.01.2017

“Ricercare”. Musica per immagini, senza confini.


La fusione di generi musicali e immagini che diventa azione di musica strumentale è  la peculiarità espressiva del gruppo. Nello spettacolo dal vivo coesistono suggestioni visive impostate su sonorità tipiche della musica colta d’avanguardia nelle sue esplorazioni avanzate alle quali si accostano momenti in cui la scrittura, soprattutto pianistica, si fa più tradizionalmente melodica  […].  Altrove stilemi di musica classica e contemporanea e tratti jazz sembrano coesistere nelle stesse battute. Non mancano suggestioni da ‘World music’ e anche echi del Minimalismo […] '



L’ensemble del 'Progetto Fabbrica del nulla' continua il suo percorso musicale con “Ricercare”, nuovo CD sulla scia del precedente, edito da Rai Trade i cui brani sono stati utilizzati in numerose trasmissioni televisive e produzioni della RAI come La storia siamo noi, Geo & Geo, Uno mattina, La vita in diretta, Ballarò, ecc., ma anche per film, trailer, documentari presentati al Festival Cinema e Biennale Architettura di Venezia, “Ricercare” diventerà, così come il precedente lavoro, ‘live set’ di musica per immagini da rappresentare tra Italia e Nord Europa.



L’album nasce dal pensiero di Massimo Buffetti, pianoforte e composizione, sviluppato insieme agli altri componenti del gruppo, Stefano Agostini, flauti -  Carlo Failli, clarinetti -  Luca Guidi, chitarre e Rob Nigro, suono. Il debutto è previsto a Helsinki presso Temppeliaukion Kirkko, la suggestiva ‘Chiesa nella roccia’ oggi, 31 gennaio 2017, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Helsinki, nell’ambito della ricorrenza dedicata a ’Il giorno della memoria’. Faranno seguito i concerti di Stoccolma, presso l’Auditorium dell’Istituto Italiano di Cultura, il 2 febbraio successivo e Amburgo, Monsun Theatre, 5 febbraio, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo.



In occasione dell’imminente tournée, abbiamo fatto due chiacchiere con l’ideatore del progetto, Massimo Buffetti. Ciao Massimo, ci puoi raccontare l’idea da cui è nato il disco?
E’ nato da un sogno, fatto in un luogo molto particolare. E in conseguenza di questo, ho pensato di rielaborare alcune musiche che mi ero divertito a fare con gli insostituibili amici e colleghi con cui ho la fortuna di collaborare, per ‘raccontare’  delle immagini raccolte in video più o meno ‘amatoriali’ fatti al rientro da permanenze in luoghi per me affascinanti. Alla fine, anche grazie agli incoraggiamenti di amici, ma anche grazie al fondamentale aiuto degli stessi Stefano Agostini, Carlo Failli, Luca Guidi, Rob Nigro, mi sono reso conto che avrebbe potuto trattarsi di materiale che, se ulteriormente elaborato e ampliato, sarebbe potuto valere la pena raccogliere in un unico album.

Ci  puoi spiegare il significato di “Ricercare”?
Ricercare è una forma musicale in uso nel periodo tardo Barocco. Alla ricerca delle possibilità espressive di uno strumento, principalmente il liuto, o ancora l’organo. Girolamo Frescobaldi, ferrarese, ne è stato uno dei massimi interpreti. Ma è anche una parola in uso nel vocabolario italiano e ciascuno di noi può facilmente dedurne il significato e la valenza. Ed è quello che ho cercato di fare con la musica, più che con le parole, proprio nell’andare a descrivere le emozioni e le suggestioni provate nel corso delle esperienze di cui parlavo prima.

Possiamo dire che è musica di viaggio nata in viaggio?
Si, se diamo per buono il concetto, caro a Cage, che tutto ciò che suona è musica, o  addirittura  che ‘tutto è musica’, per citare Modugno in un suo film degli anni ‘60. Però si tratta di musica nata per raccontare delle immagini, colte durante delle esperienze compiute in luoghi per me interessanti. Immagini che mi sembravano poter esprimere l’essenza di alcuni momenti vissuti, stati d’animo, incontri, conoscenze... che sentivo l’esigenza di voler condividere, di dover esprimere. La musica poteva risultare complementare per ‘completare’, permettetemi l’assonanza,  questo tipo di racconto e così sono andato avanti.
Ora che abbiamo finito il disco siamo tornati sulle immagini e, grazie al lavoro della scenografa Tiziana Draghi, stiamo procedendo ad una progressiva rielaborazione delle stesse così da predisporre i video che saranno proiettati durante i prossimi live set in programma a Helsinki, Stoccolma e Amburgo con un’anteprima livornese, in un lavoro portato avanti di pari passo tra i due diversi linguaggi: musica e immagini.

Hai un aneddoto particolare da raccontarci?
Mah, forse che mi sono laureato al Dams con una tesi sulle tecniche di variazione nelle ‘Cento partite sopra passacagli’ di Girolamo Frescobaldi e che poi mi sono diplomato in composizione al Conservatorio ‘Girolamo Frescobaldi’ di Ferrara… buffo no? Diciamo che probabilmente sono uno che si affeziona, ai luoghi, alle persone, a certi personaggi/figure storicamente rilevanti, intesi come spiriti, e chissà magari anche alla spiritualità stessa ‘tout court’…


DEMO

MORE INFO

forse ti interessano...

MIA's

Storica ma allo stesso tempo attuale, l'Ancora MIA's è un'istancabile viaggiatrice curiosa di ...leggi


Japan Now! Una mostra Collettiva di Arte Giapponese Contemporanea

La mostra è composta da quasi cinquanta opere di otto artisti ed è realizzata con il patrocinio del ...leggi


Il gioiello contemporaneo approda al fuorisalone

Artistarjewels.com, l’ecommerce del gioiello d’autore, sarà presente a din – design in 2014, ...leggi


8bit_Un mondo a pixel

Martedì 28 aprile, alle ore 18, la galleria PORTANOVA 12 di Bologna, specializzata in street art e ...leggi


Eros - 2013 miniartextil como

"Eros - 2013 miniartextil como" avrà luogo dal 12 ottobre al 1 dicembre 2013. ...leggi


Preziosa Magazine e Artistar.it premiano l’innovazione, la qualità e la bellezza.

Artistar.it in partnership con Preziosa Magazine presenta “Artistar Contest 2015”, una speciale ...leggi


Processo espositivo Rebus

Dal 18 gennaio al 16 febbraio 2013, un viaggio nell'inconscio, un affresco della psicologia del ...leggi


Fumetto Italiano. Cinquant'anni di romanzi disegnati

Dopo il Museo di Roma in Trastevere e il Palazzo della Permanente di Milano, prosegue con successo ...leggi




I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Artistar.it Ulteriori informazioni