SELECT p.id as id, p.fk_id_user, p.fk_category, DATE_FORMAT(p.data, '%d.%m.%Y') as data, DATE_FORMAT(p.data_inizio, '%d.%m.%Y') as data_in, DATE_FORMAT(p.data_scadenza, '%d.%m.%Y') as data_out, p.data_inizio, p.data_scadenza, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_titolo,'it','it') as titolo, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_abstract,'it','it') as estratto, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_text,'it','it') as corpo, p.url_picture, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_mk,'it','it') as metakey, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_md,'it','it') as metadesc, c.cat_it as cat FROM ar_posts p INNER JOIN ar_posts_categorie c ON p.fk_category = c.id WHERE p.published = 1 AND p.id = 0000000773
demo
ITA | ENG

Artistar - logo
demo

ALCANTARA veste The Procession: Through the Gates

Inizio evento 01.04.2021 | Fine evento 09.05.2021


articoli pubblicati: 0
opere pubblicate: 0

ALCANTARA veste The Procession: Through the Gates

13a Biennale di Gwangju (1 aprile – 9 maggio 2021)
ALCANTARA veste The Procession: Through the Gates
 
Alcantara conferma il suo impegno nel mondo dell’Arte con la partecipazione a The Procession: Through the Gates, la straordinaria parata inaugurale che dà il via a alla 13a Biennale di Gwangju (Corea del Sud), intitolata Minds Rising, Spirits Tuning e diretta da Defne Ayas e Natasha Ginwala.
The Procession: Through the Gates è una cerimonia di iniziazione organica che “attiva” letteralmente la Biennale, la riempie progressivamente di vita come una sorta di creazione energetica o attivatore neurale. L’ispirazione viene dai rituali di Nori - un dinamico insieme di percussioni, danze, teatro, rituali e performance che affonda le proprie radici nelle antiche tradizioni agricole coreane. Un movimento esuberante e gioioso che si ritiene abbia il potere di guarire, migliorare la salute e portare benedizione e pace. Costumi colorati, cappelli cerimoniali, sciarpe e oggetti concorrono nel creare un apparato scenico visivamente sorprendente, che attiva e coinvolge il pubblico. Sullo sfondo anche la potente immagine del corteo funebre dell'imperatrice Myeongseong (XVIII secolo).
 
 
Il progetto, curato e prodotto da Davide Quadrio, coinvolge una serie di artisti accanto a due attori principali: Angelo Plessas e Sangdon Kim. Traendo ispirazione da un unico medium, Alcantara®, i due artisti hanno esplorato applicazioni inedite del materiale, analizzandolo nelle sue innumerevoli declinazioni e potenzialità, per dare vita ad un progetto site-specific che è il nucleo centrale di The Procession: Through the Gates.
Perfetta sintesi di estetica, fuzionalità e sensorialità e simbolo in tutto il mondo di uno stile di vita contemporaneo nel pieno rispetto dell’ambiente, Alcantara si è dimostrato ancora una volta materia duttile, capace di dare forma alle visioni più sfidanti, come accade nelle diverse tappe della parata che dà il via alla 13a Biennale di Gwangju. All’ingresso della Biennale lo spazio si fa altare, vaso degli spiriti e santuario per accogliere tre installazioni mobili realizzate da Sangdon Kim in Alcantara. Si tratta di tre portantine, elementi cardine di una processione che si snoda lungo tutta la Biennale.  La monaca Jeong Kwan, nota per il programma “Chef Table” di Netflix, al centro del Padiglione 1 compie il rito che dà il via alla cerimonia: una danzatrice, eletta a sciamano, guida il corteo indossando un abito tradizionale coreano in Alcantara di Angelo Plessas, decorato con simboli esoterici. Dietro di lei, vestiti dello stesso materiale, i bambini performers di Cecilia Bengolea sfilano insieme ai partecipanti alla parata e tutti gli artisti e performer. Plessas firma anche l’installazione della sala 4, un ambiente alienato, luogo di rituali e azioni arcane. Quando la processione lo raggiunge, l’artista stesso esegue uno speciale rito che, alludendo in modo giocoso ai cerimoniali del cyber sciamanesimo, trasforma gli elementi della scenografia in costumi e oggetti della rappresentazione, tutti realizzati in Alcantara. Questi ultimi assurgono così a moderni talismani che invitano al riposo, alla collettività, alla purezza e al rinnovamento psichico. 
 
 
Guidato dalla coreografia di ∞OS (EightOS), il duo formato da Dmitry Paranyushkin e Koo Dess, il corpo della processione si sposta tra flussi di onde energetiche attraverso le cinque sale della Biennale, toccando progressivamente le performance di altri artisti. Dalle drumming session dell’artista Yin-ju Chen performate dalla sciamana Marina Lin, che evocano stati alterati di coscienza, fino al coro e alle percussioni di Siyabonga Mthembu che rispondono alla tradizione coreana di Nori per concludersi con la cantante Sámi Katarina Barruk. E mentre le realtà virtuali disegnate da Zeitguised sondano soglie e potenzialità di forze spettrali e presenze oscure interne alla mostra, gli stati metabolici della mente e della materia paiono convergere, in un finale che è anche risoluzione.  In questo complesso flusso emozionale le portantine di Sangdon in morbida Alcantara si spostano come oggetti danzanti per posizionarsi all’interno della Biennale, ciascuno in luoghi diversi, diventando così elementi energetici totemici.Con la partecipazione a The Procession: Through the Gates, evento al cuore della 13a Biennale di Gwangju, Alcantara si conferma interlocutore di primo piano di curatori, artisti e istituzioni culturali di tutto il mondo. Una relazione di reciproco scambio e ispirazione che l’azienda porta avanti dal 2011 e che ha portato all’acquisizione di un patrimonio tangibile di opere e di conoscenza, in linea con i valori del marchio.“Non potremmo pensare ad un partner migliore nel sostenere il lavoro degli artisti e la produzione di The Procession: Through the Gates. Ringraziamo Alcantara per la precisione e la cura dimostrata durante questo anno impegnativo” commentano le Direttrici Artistiche Defne Ayas e Natasha Ginwala. Alcantara ancora una volta entra nel processo creativo, dimostrandosi non solo materia duttile per la realizzazione dei progetti più sfidanti, ma anche fonte d’ispirazione degli stessi, in un dialogo continuo con curatore e artisti.Davide Quadrio, che ha prodotto e diretto questo sfidante progetto, conferma:
"Alcantara dà forma alla visione degli artisti come un vero collaboratore, che crede nella sperimentazione".
 
Alcantara S.p.A. – www.alcantara.com
Fondata nel 1972, Alcantara rappresenta una delle eccellenze del Made in Italy. Marchio registrato di Alcantara S.p.A. e frutto di una tecnologia unica e proprietaria, Alcantara è un materiale altamente innovativo, potendo offrire una combinazione di sensorialità, estetica e funzionalità che non ha paragoni. Grazie alla sua straordinaria versatilità, Alcantara è la scelta dei brand più prestigiosi in numerosi campi di applicazione: moda e accessori, automotive, interior design e home décor, consumer-electronics. Grazie a queste caratteristiche, unite ad un serio e certificato impegno in materia di sostenibilità, Alcantara esprime e definisce lo stile di vita contemporaneo: quello di chi ama godere appieno dei prodotti che usa ogni giorno nel rispetto dell’ambiente. Dal 2009 Alcantara è certificata “Carbon Neutral”, avendo definito, ridotto e compensato tutte le emissioni di CO2 legate alla propria attività (“from cradle to grave”). Per documentare il percorso dell’azienda in questo ambito, ogni anno Alcantara redige e pubblica il proprio Bilancio di Sostenibilità, certificato da BDO e consultabile anche attraverso il sito aziendale. L’headquarter di Alcantara si trova a Milano, mentre lo stabilimento produttivo e il centro ricerche sono situati a Nera Montoro, nel cuore dell’Umbria (Terni).
 

forse ti interessano...

Inaugurazione della Galleria Accademica d’Arte Contemporanea

L’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea, polo no profit di libera ...leggi


SetUp Art Fair

La prima edizione di SetUp Art Fair si svolge nel capoluogo emiliano dal 25 al 27 gennaio 2013, in ...leggi


Trame della lettura

Roma 23 aprile – 23 maggio La mostra di Fiber art che celebra il potere della conoscenza e i ...leggi


Art for women - Le donne nutrono il pianeta

Torna l'ottava edizione MostraEvento di Art For Women - Le donne nutrono il pianeta. Iniziativa ...leggi


Interviewing YJ Lin

The studio portrays sisterhood strengthened with love of jewelry. Yi-Chen, based in NYC, received a ...leggi


CARLO SARACENI 1579 - 1620: un Veneziano tra Roma e l’Europa

Il 28 novembre alle ore 12.00 nella Sala Altoviti del Museo Nazionale del Palazzo di Venezia, la ...leggi


Io guardo ancora il cielo FEDERICO FARUFFINI

Meno nota e frequentata di quella francese, l’arte italiana dell’Ottocento italiano è spesso ...leggi


Geometria del disordine di Maria Luisa Spaziani

La mostra dedicata al faentino Carlo Zauli (1926-2002) e al norvegese Torbjørn Kvasbø (1953) è ...leggi




I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Artistar.it Ulteriori informazioni