SELECT p.id as id, p.fk_id_user, p.fk_category, DATE_FORMAT(p.data, '%d.%m.%Y') as data, DATE_FORMAT(p.data_inizio, '%d.%m.%Y') as data_in, DATE_FORMAT(p.data_scadenza, '%d.%m.%Y') as data_out, p.data_inizio, p.data_scadenza, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_titolo,'it','it') as titolo, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_abstract,'it','it') as estratto, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_text,'it','it') as corpo, p.url_picture, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_mk,'it','it') as metakey, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_md,'it','it') as metadesc, c.cat_it as cat FROM ar_posts p INNER JOIN ar_posts_categorie c ON p.fk_category = c.id WHERE p.published = 1 AND p.id = 0000000089
demo
ITA | ENG

Artistar - logo
demo

Search and Destroy

Inizio evento 18.03.2013 | Fine evento 18.05.2013


articoli pubblicati: 0
opere pubblicate: 0

Search and Destroy

E’ luogo comune che fare architettura contemporanea a Roma sia una missione impossibile. Ma chi, ciononostante o forse proprio per questa ragione, non ha mai sentito la voglia di  misurarsi con questa missione impossibile , per sentirsi almeno una volta nella vita pienamente Architetto, senza curarsi delle invettive del critico d’arte retrogrado o delle banalità sull’inutilità del ruolo dell’Architettura nelle parodie del comico di turno?

Se sei tra questi, ecco per te il concorso al di fuori di ogni paludamento accademico, che non chiede il parere delle Belle arti e dove finalmente tutto è possibile: anche radere al suolo il Colosseo e sostituirlo con il nuovo stadio dell’AS Roma.
Dall’ Altare della Patria alle Mura Aureliane, dalla Stazione Termini al Palazzaccio, dalla Minerva Medica alla Città Universitaria, dal Palazzo dei Congressi a quelli delle Poste, dal Foro Mussolini a Ponte Milvio coi suoi lucchetti; fino ad arrivare ai nuovi “monumenti della contemporaneità” (il Maxxi, la Nuova Stazione Tiburtina, l’Ara Pacis o la Nuvola Di Fuksas…) non tutto quello che è storico o considerato significativo necessariamente ci piace ed è bello .Come nella “lezione 21” di Baricco ogni tanto si può anche affermare senza necessariamente  passare per eretici che la Nona di Beethoven è sopravvalutata o come Fantozzi alzarsi in piedi per  togliersi la soddisfazione di dire che “La Corazzata Potemkin è una cagata pazzesca”. E poi mettersi alla prova per cercare di fare di meglio.
Partecipare è facile, basta seguire queste poche regole: individuare a propria discrezione un’architettura nella città consolidata di Roma per cui si prova una personale idiosincrasia (ma considerata significativa dall‘opinione pubblica), distruggerla e sostituirla con un’altra di nuova progettazione, purché abbia la stessa valenza e funzione. E poi, come fa dire Petrolini al suo Nerone, “Roma rinascerà, più bella e più superba che pria”.
Una proposta iconoclasta, un gioco semiserio,  probabilmente una provocazione; ma anche una riflessione sul ruolo dell’ Architettura contemporanea nella città storica e sui concetti di memoria collettiva , monumento ed identità. Perché, come dice Rem Koolhaas in Junkspace "l'identitá è una trappola in cui un numero sempre maggiore di topi deve dividersi l'esca originaria e che, osservata da vicino, forse è vuota da secoli"
 
 

forse ti interessano...

Nevio Mengacci. Astrazione prima del tempo

25 marzo - 5 giugno 2022 Le Nuove Stanze, Arezzo Via Mazzini, 12 a cura di Moira Chiavarini ...leggi


CANOVA TRA INNOCENZA E PECCATO

Dal 17 Dicembre 2021 al 18 Aprile 2022 ROVERETO | TRENTO LUOGO: Mart Rovereto INDIRIZZO: Corso ...leggi


Il gioiello come testimonianza di una storia personale

Andreia Gabriela Popescu forgia i suoi gioielli raccontando storie di vita. Le sue creazioni ...leggi


Artistar Exhibition

Venerdý 30 novembre 2012, alle ore 18.30, Ŕ stata inaugurata a Milano la mostra Artistar ...leggi


River Eyes Torino

Concorso artistico di comunicazione ambientale per giovani under 30. ...leggi


MArteLive

MArteLive cerca nuovi talenti per la XIIa edizione. Sezione Pittura. ...leggi


Premio Combat 2013

L'Associazione Culturale Blob ART ha indetto un concorso a premio per artisti con lo scopo di ...leggi


Francesco Del Drago. Parlare con il colore

A curare questa attesissima mostra Ŕ Pietro Ruffo, il giovane artista romano riconosciuto dal mondo ...leggi




I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Artistar.it Ulteriori informazioni