SELECT p.id as id, p.fk_id_user, p.fk_category, DATE_FORMAT(p.data, '%d.%m.%Y') as data, DATE_FORMAT(p.data_inizio, '%d.%m.%Y') as data_in, DATE_FORMAT(p.data_scadenza, '%d.%m.%Y') as data_out, p.data_inizio, p.data_scadenza, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_titolo,'it','it') as titolo, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_abstract,'it','it') as estratto, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_text,'it','it') as corpo, p.url_picture, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_mk,'it','it') as metakey, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_md,'it','it') as metadesc, c.cat_it as cat FROM ar_posts p INNER JOIN ar_posts_categorie c ON p.fk_category = c.id WHERE p.published = 1 AND p.id = 0000000845
demo
ITA | ENG

Artistar - logo
demo

Lecce | Museo Castromediano

Inizio evento 20.08.2021 | Fine evento 30.09.2021


articoli pubblicati: 0
opere pubblicate: 0

Lecce | Museo Castromediano

 
Lecce | Museo Castromediano 
Dal 20 agosto al 30 settembre 2021
ALEC VON BARGEN
IL SOTTILE ATTO DI DIMENTICARE ED ESSERE DIMENTICATI
 
Dal 20 Agosto 2021 al 30 Settembre 2021
LECCE
LUOGO: Museo Castromediano
INDIRIZZO: Viale Gallipoli
ENTI PROMOTORI:
Polo biblio-museale di Lecce con AMA – Accademia Mediterranea dell’Attore
SITO UFFICIALE: http://www.alecvonbargen.com 
Instagram: @alecvonbargen
 
 
Uscire fuori dai confini statutari del museo: continua ad essere questa la missione del Polo biblio-museale, anche in termini espositivi ed installativi. Dal 20 agosto 2021 sarà possibile visitare 24 ore al giorno l’installazione dell’artista americano Alec Von Bargen dedicata a un tema di drammatica attualità: un ciclo di dittici effigia immagini di senzatetto che l’artista ha fotografato in giro per il mondo, a conferma di una sua doppia vocazione, da nomade e da osservatore scrupoloso dei fenomeni sociali.
 
“Tutti questi personaggi – suggerisce Von Bargen – hanno in comune il fatto che diventano invisibili alla società e poco a poco vengono dimenticati anche da loro stessi. La mostra è uno studio sul colore e sullo spazio negativo nel quale i protagonisti, anche se solo per un breve istante, hanno una piattaforma sulla quale poter raccontare la loro storia”.
 
L’attenzione ai temi di scottante attualità sociale, quindi, continua ad essere al centro della programmazione delle installazioni fotografiche sul perimetro esterno del Museo Castromediano, che idealmente abbatte la parete divisoria del cortile dell’edificio ed invita i passanti ad addentrarsi nel più antico museo pubblico di Puglia, dove potrà immergersi in un percorso che dall’antichità arriva ai nostri giorni attraverso l’esposizione di reperti, opere d’arte e installazioni.
 
 
30 grandi pannelli (ognuno 1x3 m) vivranno a stretto contatto con i ritmi del quotidiano di cittadini e turisti, saranno piattaforme del pensiero capaci di generare nuove riflessioni e buone pratiche anche grazie all’impegno di Alec Von Bargen, che agisce come un antropologo sociale. Cattura istanze estetiche che risuonano nei rapporti con i contesti storici, politici e sociali. Con una piccola fotocamera inquadra e scatta per creare le sue immagini, video, murales e installazioni.
 
 
Nato a New York City, Alec Von Bargen ha recentemente esposto alla 54a e alla 56a edizione della Biennale di Venezia, al Victoria and Albert Museum di Londra, all'OCT Museum di Shanghai, in Cina, al Museo d'Arte Moderna di Città del Messico e a Les Rencontres D'Arles Festival, Francia. Il suo lavoro ha vinto numerosi premi tra cui l'IPA di Los Angeles e il PX3 di Parigi. È stato finalista al Dubai Emerging Artist Award e Aesthetica Magazine, nel Regno Unito, lo ha selezionato come uno dei 100 migliori artisti del 2020. È stato finalista al Terry O'Neill Award e al Celeste Prize a Berlino, in Germania. Il lavoro di Alec Von Bargen è stato presentato a fiere d'arte tra cui Art Basel (Hong Kong), MACO (Città del Messico), Pulse (Miami), Mia (Milano) e Photo Shanghai (Shanghai), tra altre.
Von Bargen è direttore del programma di sviluppo creativo di The Swatch @rt Pe@ce Hotel e consulente creativo del Biennale College della Mostra del Cinema di Venezia. È anche direttore del collettivo di artisti Crema Collettiva.
 
Servizio food e drink a cura di Doppiozero
Per info tel. 338 3746581 | www.accademiaama.it
 

 

forse ti interessano...

FILARETE JEWELS Tradizione e innovazione

La linea Filarete Jewels nasce dal cuore artigianale di Milano evolvendosi nell'intreccio originale ...leggi


I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia

Offre l’idea di un percorso di colori e di emozioni; unitario eppure variegato, fitto di storie che ...leggi


Emanuele Leonardi

Le esperienze di Emanuele Leonardi con Artistar Jewels 2016 e 2017 hanno rafforzato la validità ...leggi


“Ricercare”. Musica per immagini, senza confini.

L’ensemble del 'Progetto Fabbrica del nulla' continua il suo percorso musicale con “Ricercare”. ...leggi


S·I·L·L·A·B·A·R·I di Goffredo Parise

Dal 5 maggio al 19 giugno 2016, lo Studio d’arte Cannaviello di Milano (piazzetta Bossi, 4) ...leggi


It's LIQUID International Contest | Second Edition 2012

Il contest nasce con la finalità di promuovere l'arte contemporanea, la fotografia, l'architettura ...leggi


Eliografie, incomplete

Elisabeth Hölzl | Gina Klaber Thusek Kunst Meran Merano Arte 5 marzo – 5 giugno 2022 A cura di ...leggi


A Vercelli, la scultura senza tempo di Francesco Messina

Mostra a cura di Marta Concina, Daniele De Luca e Sandro Parmiggiani ...leggi




I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Artistar.it Ulteriori informazioni