SELECT p.id as id, p.fk_id_user, p.fk_category, DATE_FORMAT(p.data, '%d.%m.%Y') as data, DATE_FORMAT(p.data_inizio, '%d.%m.%Y') as data_in, DATE_FORMAT(p.data_scadenza, '%d.%m.%Y') as data_out, p.data_inizio, p.data_scadenza, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_titolo,'it','it') as titolo, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_abstract,'it','it') as estratto, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_text,'it','it') as corpo, p.url_picture, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_mk,'it','it') as metakey, TXT_GET_MESSAGE(p.txt_md,'it','it') as metadesc, c.cat_it as cat FROM ar_posts p INNER JOIN ar_posts_categorie c ON p.fk_category = c.id WHERE p.published = 1 AND p.id = 0000000495
demo
ITA | ENG

Artistar - logo
demo

I gioielli raffinati e sofisticati dal design postmoderno di Daniela Coppolino Jewelry

Inizio evento 29.06.2017 | Fine evento 29.06.2024


articoli pubblicati: 0
opere pubblicate: 0

I gioielli raffinati e sofisticati dal design postmoderno di Daniela Coppolino Jewelry

Daniela Coppolino nasce a Palermo nel Novembre del 1982.
Designer del gioiello ed orafa, crea gioielli unici, oggetti estetici dai rimandi architettonici le cui forme vengono riportate alle proprie origini geometriche ma intrise di invenzioni decorative e artistiche, in un continuo richiamo ad evocazioni immaginifiche e contenuti simbolici.
 
 
Il suo è un mondo trasversale a quello del gioiello classico, della moda e degli accessori intesi come ornamenti fine a se stessi. I suoi pezzi raccontano una storia. È interprete raffinata di un messaggio grafico influenzato dalle volumetrie, dalle decorazioni pittoriche di una Sicilia arabo-normanna, dalle iconografie metafisiche e un design postmoderno ma contemporaneo ispirato dalla sua diretta esperienza di collaborazione con l’Architetto Luca Scacchetti, l’attenzione al classicismo, la cura del dettaglio e il rigore formale.
 
 
Nel 2001 partecipa alla Mostra Nazionale del Gioiello “Dall’idea all’oggetto”, con Ascensione un anello in ottone e rame esposto al Museo Mandralisca di Cefalù, Palermo. Nel 2005 inizia la collaborazione con lo Studio di Architettura Luca Scacchetti di Milano, dove per otto anni, ricopre il ruolo di designer del prodotto, curando la progettazione del mobile di lusso e del complemento d’arredo per aziende leader del settore a livello internazionale.
 
 
Nel 2011 frequenta la Scuola Orafa Ambrosiana di Milano, dove approfondisce le tecniche di oreficeria e gioielleria, che la porteranno alla realizzazione delle sue prime creazioni in metallo prezioso. Nel 2011 viene selezionata come finalista per la partecipazione alla Mostra Artò: il salone delle nuove eccellenze artigiane tra arte e design”, a Torino dove espone con l’anello Shanghai, realizzato in Argento 925 sabbiato e smalto a freddo.
 
 
Nel 2012 partecipa alla Mostra MISIAD Milano Si Autoproduce Design curata da Alessandro Mendini presso la Cattedrale della Fabbrica Del Vapore, Milano con l’esposizione di una micro-collezione di tre pezzi unici di oreficeria “due anelli, Sforza e Marcona ed una spilla, Vittoria” in Argento 925. Nel 2016 fonda la sua griffe Daniela Coppolino Jewelry di cui è la designer e orafa, presentando la sua prima collezione di gioielli in oro e pietre preziose, Geometric Obsession.
 
 
Nel 2017 espone due anelli in oro 9k e pietre preziose, Cube ed Arch, facenti parte della Collezione Geometric Obsession, in occasione della Mostra Artistar Jewels Exhibition 2017 presso Palazzo dei Giureconsulti, Milano; durante la Milano Fashion Week di Febbraio. 
 
 
La griffe Daniela Coppolino Jewelry, è una nuova realtà nel campo della gioielleria contemporanea italiana. I suoi gioielli, si rivolgono ad un target di alto livello, raffinato e sofisticato, per cui hanno una forte differenziazione. Si contraddistinguono per il design postmoderno ma contemporaneo, legato al mondo dell'architettura e si caratterizzano per l'utilizzo di oro e pietre preziose, con manifattura e design rigorosamente made in Italy.
I gioielli della Collezione Geometric Obsession sono pezzi unici, oggetti estetici dai rimandi architettonici le cui forme vengono riportate alle proprie origini geometriche ma intrise di invenzioni decorative e artistiche, in un continuo richiamo ad evocazioni immaginifiche e contenuti simbolici.
 
 

forse ti interessano...

l'anima, il colore, la materia

Verrà inaugurata sabato 15 settembre alle ore 17,30 la mostra collettiva di arte contemporanea ...leggi


Instambul e il Museo dell'Innocenza di Pamuk

Sbarca sul grande schermo solo il 7 e l’8 giugno la storia del museo di Istanbul nato ...leggi


Dioneadesign di Giorgia Iachizzi

Lo stile è caratterizzato da volumi pieni e solidi, le geometrie si sviluppano creando una forma ...leggi


Bianca su bianco

La mostra, a cura di Elisabetta Mero, si propone di indagare attraverso la recente serie di opere ...leggi


Punk in Britain

In occasione dei 40 anni del punk la Galleria Carla Sozzani presenta “Punk in Britain”. Oltre 90 ...leggi


Interviewing Venetucci Rosamaria - Formedarte

Ranging between the different creative expressions and approaching goldsmith, which she has been ...leggi


Interviewing Izabela Chan

The brand’s concept is a construct of two worlds: The wanderlust and adventurous spirit, inspired ...leggi


MArteLive cerca nuovi talenti per la XII edizione.

Sono ancora aperte le iscrizioni per accedere alla selezione di MArteLive dedicate al mondo della ...leggi




I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Artistar.it Ulteriori informazioni